TORRE GRANARA

 

 

Questa piccola costruzione sorge a metà strada tra i Forti Tenaglia e Crocetta. Il nome potrebbe derivare da tal Domenico Granara fu Gerolamo, il quale nei primi anni dell'ottocento era proprietario del terreno occupato dall'odierno Forte Crocetta. L'edificazione della Torre iniziò intorno al 1820.

Nel 1943 è andata parzialmente distrutta dai tiri d'artiglieria diretti al Forte Tenaglia. Oggi l'opera è situata in proprietà privata, ed è occultata dalla fitta vegetazione, tanto che risulta difficile raggiungerne i resti.

Essa è formata da due volumi architettonici compenetrati fra loro, ossia un muro di recinzione a base circolare, inizialmente provvisto di tetto, che racchiude un fabbricato rettangolare. Destinata a corpo di guardia, è posta su un terrapieno bastionato di forma pentagonale, situato al centro di una linea in muratura con feritoie, realizzata nel 1827, collegante il Tenaglia ed il Crocetta.

 

 

 Torna al Sommario